Iniziative in corso

Traduzione del test per scoprire il Patronus Traduzione dello Smistamento a Ilvermorny Guarda da vicino del vecchio Pottermore Scritti da J.K. Rowling Immagini di Pottermore Certificato di Pottermore Traduzione domande Smistamento a Hogwarts Traduzione domande Bacchetta Download vari

lunedì 21 marzo 2016

Coppa del Mondo di Quidditch (1990-2014)

Il 21 marzo 2014, a una settimana esatta dalla pubblicazione della Storia della Coppa del Mondo di Quidditch, usciva in Pottermore questo testo scritto da J.K. Rowling. Purtroppo non lo abbiamo trovato nel nuovo sito, per qualche oscuro motivo sembra che sia stato (temporaneamente?) omesso.
Noi ve lo proponiamo nella traduzione pubblicata nel vecchio sito due anni fa, quella che trovavamo accedendo al Momento sottostante:

Harry Potter e il Calice di Fuoco: Lo stadio d'oro

Si tratta del Capitolo 8, Momento 1, intitolato "Lo stadio d'oro", nel libro Harry Potter e il Calice di Fuoco. Harry si trovava insieme ai Weasley e Hermione alla finale della Coppa del Mondo del 1994, nella quale si affrontavano Irlanda e Bulgaria.
Era sufficiente accedere al Momento per trovare il seguente testo sbloccato nell'area delle letture:

Coppa del Mondo di Quidditch (1990-2014)

1990

Canada 270, Scozia 240

Un'amara delusione per la Scozia, il cui Cercatore Hector Lamont mancò il Boccino per pochissimi millimetri. Durante una famosa intervista dopo la partita, Hector strigliò il padre, "Tozzo" Lamont, per non avergli dato dita più lunghe.


1994

Programma della Coppa del Mondo di Quidditch: Fornisce informazioni dettagliate su questo prestigioso evento.
Programma della Coppa
del Mondo di Quidditch:
Fornisce informazioni dettagliate
su questo prestigioso evento.
Irlanda 170, Bulgaria 160

Gli eventi sul campo passarono in secondo piano rispetto a quello che successe dopo la partita. La spettacolare cattura del Boccino da parte del giovane Cercatore Viktor Krum bastò a salvare la dignità dei bulgari, ma non ad assicurare loro la vittoria.

1998

Malawi 260, Senegal 180

La seconda finale tutta africana. Dopo i disordini del 1994, la sicurezza fu più stretta che mai. Il Senegal quasi si rifiutò di giocare quando le loro mascotte, gli Yumbo, vennero arrestate fuori dallo stadio. Gli Yumbo sono una specie di elfo domestico africano e accettarono l'arresto senza troppe proteste, limitandosi a rubare tutto il cibo nel raggio di quindici chilometri per vendicarsi e poi svanendo nell'oscurità.

2002

Egitto 450, Bulgaria 300

Un'altra cocente delusione per la Bulgaria. Viktor Krum venne preceduto di pochissimo nella cattura del Boccino dal Cercatore egiziano, Rawya Zaghloul. Dopo la partita, Krum annunciò tra le lacrime che avrebbe abbandonato la carriera.


2006

Burkina Faso 300, Francia 220

Una vittoria benvoluta per il piccolo stato africano, il cui Cercatore Joshua Sankara venne subito fatto Ministro della Magia burkinabé. Due giorni dopo diede le dimissioni, ammettendo che preferiva decisamente giocare a Quidditch.


2010

Moldavia 750, Cina 640

Questa partita appassionata durò tre giorni ed è considerata una delle più belle del secolo. La piccolissima nazione della Moldavia ha una lunga tradizione di ottime squadre di Quidditch e i suoi tifosi sono rimasti affranti per la mancata qualificazione al torneo di quest'anno dovuta a un'epidemia di vaiolo di drago durante il ritiro della squadra.


Coppa del Mondo di Quidditch 2014

La Coppa del Mondo di Quidditch di quest'anno si preannuncia avvincente, come sempre. Le sedici squadre qualificate sono:

Brasile, Bulgaria, Ciad, Figi, Germania, Haiti, Costa d'Avorio, Giamaica, Giappone, Liechtenstein, Nuova Zelanda, Nigeria, Norvegia, Polonia, Stati Uniti d'America e Galles.

La Nigeria e la Norvegia si trovano in cima alla classifica del torneo. Per la prima volta, gli Stati Uniti sembrano avere una possibilità concreta di raggiungere la finale. A suscitare interesse è anche il ritorno tra le file della Bulgaria di Viktor Krum, che aveva prematuramente abbandonato la carriera. A 38 anni è considerato anziano per un Cercatore, ma ha dichiarato di voler vincere la Coppa del Mondo a ogni costo prima di morire. Per questo, la Bulgaria si trova ad avere il supporto dei tifosi i cui paesi non si sono qualificati. Il Liechtenstein ha fatto scalpore battendo alle qualificazioni la finalista del torneo precedente, la Cina. La mascotte del Liechtenstein è un corpulento Augurey dall'aria tetra chiamato Hans che ha perfino un proprio fan club.

A parte questo, pare che non ci sia niente di insolito. Le voci secondo cui Haiti avrebbe usato degli Inferi per intimorire le squadre avversarie sono state definite dal CQCIM "calunniose e prive di fondamento". Chi accusava il Cercatore polacco Bonawentura Wójcik di essere in realtà il famoso Cercatore italiano Luciano Volpi sotto mentite spoglie è stato smentito da una conferenza stampa in cui Luciano Volpi e Wójcik sono apparsi fianco a fianco. L'allenatrice del Galles, Gwenog Jones, ex giocatrice delle Holyhead Harpies, ha minacciato di "maledire via la faccia" al commissario tecnico brasiliano José Barboza, dopo che quest'ultimo ha chiamato le sue Cacciatrici "megere incapaci". Barboza insiste che il commento è stato travisato.

Le partite della fase finale cominceranno il mese prossimo nel deserto della Patagonia.

Eccolo qua, forse l'unico accenno noto, fino a questo momento, dell'esistenza di una comunità magica in Italia!
Questo non prova l'esistenza di una nazionale di Quidditch, di una scuola di magia o chissà che altro; semplicemente, sappiamo che un nostro connazionale, accreditato nel ruolo di Cercatore, è noto a livello internazionale. È pur sempre un inizio!

Di un certo interesse sono i nomi delle nazioni giunte alla finale del torneo nell'ultimo ventennio. Grazie a questo testo esclusivo, nonché a quello che abbiamo pubblicato la settimana scorsa, possiamo ricostruire un piccolo stralcio dell'albo d'oro della Coppa del Mondo di Quidditch, dalle origini fin quasi ai giorni nostri:
  • 1473, Transilvania o Fiandre: dato ricavato dal libro "Il Quidditch attraverso i secoli". Non sappiamo quale paese si è aggiudicato la prima Coppa del Mondo, la partita è passata alla storia per l'esorbitante numero di falli verificatisi: ben settecento;
  • 1809, Nuova Spagna (l'attuale Messico): la finale contro la Romania è tristemente nota per l'"attacco della foresta assassina";
  • 1966, Australia: in questa squadra quell'anno militava Royston Idlewind;
  • 1974, Siria: in finale sconfisse il Madagascar, questa edizione del torneo è famosa per la guerra tra pubblico e Idlewind, e per la comparsa dei Frastornatori;
  • 1990, Canada;
  • 1994, Irlanda;
  • 1998, Malawi;
  • 2002, Egitto;
  • 2006, Burkina Faso;
  • 2010, Moldavia.
Da notare comunque che nel conteggio dei tornei sembra esserci una anomalia.
Se la prima Coppa è stata assegnata nel 1473, e da allora l'evento si è tenuto ogni 4 anni (con l'eccezione del "torneo che nessuno ricorda"), allora quella raccontata in Pottermore nel 2014 dovrebbe essere (secondo i nostri ipotetici calcoli, passibili di errore) la 135a. Invece viene sempre sostenuto che si tratti della 427a.
Come si può spiegare questa anomalia? Svista statistica? Totale mancanza di calcoli? Confundus di massa?!

11 commenti:

  1. Miao a tutti,

    se qualcuno si domandasse come mai non vengono menzionate le Olimpiadi del lancio della salsiccia, è perché nessuna delle Olimpiadi si è mai conclusa nella storia degli Stregatti.
    Tutte le salsicce lanciate per l'aria, non hanno più toccato terra.
    Impossibili fare misurazioni!
    Vostro Stregatto innocente.

    RispondiElimina
  2. Salve, quando rimetterete la tabella con le bacchette?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao Anonimo,

      zampetta con il cursore in alto a sinistra su guida a pottermore. Scende un menù a tendina e posizionati su "traduzioni dei test". Poi clicca nella sottomenù laterale "bacchette".

      Oppure, per le tabelle vere e proprie, porta il cursore sulla "Vecchia Guida", clicca. Poi scorri in basso fino a trovare la voce "Bacchette da Ollivander". E Clicca.
      Tuo Stregatto.

      Elimina
    2. Ciao! Quello che ti ha indicato Pietra è il post con la vecchia versione delle bacchette.
      Quella nuova è pronta, stiamo dando gli ultimi ritocchi e poi la pubblichiamo, pazienta ancora qualche giorno! ;-)

      Elimina
  3. Finalmente una traccia di maghi italiani!Devo dire che il testo me lo ricordavo ma il fatto che viene nominato un cercatore italiano ( che viene descritto famoso!) proprio no! Ma comunque nessun segno che l'Italia si sia mai qualificata...

    Expelliarmus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non ho trovato altro Expelliarmus! Nella wiki inglese ipotizzano che ci sia una nazionale sulla base unicamente di questo contenuto, ma secondo me non è scontato. Il fatto che ci sia un giocatore, anche famoso, non implica che ci siano giocatori di alto livello sufficienti a creare un'intera squadra.
      Chissà quando e se sapremo qualcosa di più, adesso che l'interesse si sta spostando oltre oceano...

      Elimina
    2. AurorUnicorno22 marzo 2016 00:19

      È verissimo, un giocatore non fa una nazionale; potrebbe essere stato visto da un osservatore di una squadra professionista, ad esempio brasiliana, mentre si trovava in Amazzonia in vacanza e, seppure senza esperienza, si è scoperto abile cercatore.
      Succede anche negli sport babbani popolari, e d'altra parte ragazzini/e che si dimostrano molto dotati nel quidditch senza che nessuno li abbia mai visti giocare prima ne conosciamo già un paio (Harry James e Ginevra Molly)...
      Mi domando però, viste tutte le difficoltà che la comunità magica americana si è, praticamente, autoimposta, dov'è che giocano? Magari in una remota e protettissima Area 51 e 3/4?
      Ok, buonanotte :)

      Elimina
    3. Ahahaha, l'area 51 e 3/4 mi sembra geniale!!! Stai a vedere che sarà qualcosa di simile, anche se in realtà negli Stati Uniti mi sembra che preferiscano la variante "Quodpot". Ancora più pericoloso da nascondere, viste le Pluffe esplosive!

      Elimina
    4. Non nell'aria 51 e 3/4! ahahah, geniale! In effetti potrebbe essere un giocatore italiano che però fa parte di una squadra straniera... Vabbè almeno unbo c'è.

      Expelliarmus

      Elimina
  4. Alex McManaman22 marzo 2016 03:45

    E' un piacere rileggere questo testo!
    Vorrei contribuire con la mia memoria, se lecito, a sollevare un paio di dubbi:
    Sono abbastanza sicuro che la finale del 1473 sia stata vinta dalla Transilvania, mi pare venga lasciato intendere in maniera abbastanza univoca ne "Il Quidditch attraveso i Secoli", una delle volte in cui tale partita viene menzionata. Domani verifico.
    In secondo luogo, voi scrivete "un nostro connazionale è noto a livello internazionale per le sue abilità di Cercatore", ma questo non lo ho letto da nessuna parte: viene detto che è un cercatore e che è famoso, ma non che è famoso perché è un abile cercatore. Può darsi che sia un cercatore di medio livello, famoso per questioni di gossip, o discriminazione razziale, o chissà cos'altro (come dire "il famoso centravanti italiano Mario Balotelli", oppure "il famoso battitore haitiano Jean-Baptiste Bloncourt"). Certo, ciò non spiegherebbe come mai la nazionale polacca avrebbe dovuto schierarlo sotto falso nome, cosa che peraltro non ha fatto.
    A proposito di Volpi e Wojcik, nei mesi precedenti alla fase finale si è fatta molta polemica, ma alla fine la nazionale polacca, nell'unica partita che ha giocato (contro il Giappone, se non sbaglio), ha schierato in spot di 7 tale Wladislaw Wolfke, vi risulta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alex,
      io non riesco a trovare un riferimento certo del vincitore nel 1473, se scovi qualcosa fammi sapere!

      Sai che in effetti, a proposito di Volpi... Ho dato per scontato che venissero decantate (e ricercate) le sue doti di sportivo, proprio in forza della presunta sostituzione col tale Wójcik, ma non abbiamo certezza alcuna che sia così. Ottima osservazione, credo sia meglio smorzare i termini!
      Se mai dovesse saltar fuori che è veramente famoso per puerili questioni di gossip, sarebbe piuttosto triste. Significa che non riusciamo a uscire dai luoghi comuni nemmeno nel mondo magico.

      Confermo lo schieramento di Wolfke al posto di Wójcik nella partita contro il Giappone, che fosse il "secondo Cercatore" di riserva, e abbiano deciso di far giocare lui a scanso delle vecchie polemiche? Curioso.

      Elimina

AVVISO: Benvenuti! Potete commentare pur non essendo registrati, ma sapete che è possibile inserire un nickname? Nella tendina "Commenta come" c'è l'opzione "Nome/URL". Inserite soltanto un nome e cliccate su continua, potrete così identificare facilmente i vostri commenti! Buona permanenza nel blog!

Harry Potter - Sorting Hat 3