Iniziative in corso

Traduzione del test per scoprire il Patronus Traduzione dello Smistamento a Ilvermorny Guarda da vicino del vecchio Pottermore Scritti da J.K. Rowling Immagini di Pottermore Certificato di Pottermore Traduzione domande Smistamento a Hogwarts Traduzione domande Bacchetta Download vari

venerdì 23 ottobre 2015

"Harry Potter and the Cursed Child" sarà l'ottavo capitolo della storia di Harry

Contrariamente a quanto sospettato e vociferato nei mesi passati, lo spettacolo teatrale intitolato "Harry Potter and the Cursed Child" non sarà un prequel, o una semplice visione della vita di Harry coi Dursley.
Nient'affatto!
Sarà nientemeno che l'ottavo capitolo della Saga di Harry Potter, ambientato "19 anni dopo", ossia nel periodo in cui si svolge il capitolo conclusivo della saga letteraria. Il sequel de "I Doni della Morte", in pratica.

Questa la sinossi, tradotta alla buona:
E' sempre stato difficile essere Harry Potter, e non è diventato più facile ora che è un dipendente oberato di lavoro del Ministero della Magia, un marito e padre di tre bambini in età scolare.

Mentre Harry è alle prese con un passato che rifiuta di stare al suo posto, il suo figlio più giovane Albus deve lottare con il peso di una eredità di famiglia che non ha mai voluto. Mentre passato e presente si confondono stranamente, padre e figlio imparano la spiacevole verità: a volte, l'oscurità proviene dai luoghi più inaspettati.
Ecco qui, e tanti saluti ai fan sparsi in tutto il mondo che speravano in un libro, o comunque in qualcosa alla portata di tutti. Almeno per ora, non hanno detto nulla riguardo alla possibilità che pubblichino almeno un testo teatrale, tratto dallo spettacolo vero e proprio.
Hanno anche mostrato la locandina ufficiale dello spettacolo, già ieri sera:


Locandina dello spettacolo teatrale "Harry Potter and the Cursed Child"

Lo spettacolo teatrale sarà diviso in due parti, vista la ricchezza di dettagli della vicenda narrata. Inoltre vedrà la partecipazione di più di 30 attori, il che dovrebbe darci l'idea delle ragguardevoli dimensioni dell'opera.

Abbiamo anche finalmente scoperto chi è il Bambino Maledetto: Albus Severus Potter, il secondogenito di Harry e Ginny. E' lui quindi il bambino all'interno del nido/boccino della locandina? A giudicare dai grandi occhi chiari, è molto probabile di sì.
Vivere all'ombra di un padre come il suo è certamente un peso opprimente, ma possiamo considerarla addirittura una maledizione? Piuttosto, è possibile che la storia sia molto più articolata di come appare dalla sinossi, quindi per saperne di più non dobbiamo fare altro che attendere nuove rivelazioni.
E magari un testo teatrale, o anche i dvd dello spettacolo stesso.

Per chi fosse interessato, su Pottermore danno indicazioni su come prenotare e acquistare i biglietti, consultate pure questo articolo: A visual guide to buying tickets for ‘Harry Potter and the Cursed Child’

98 commenti:

  1. Miao a tutti,
    adesso il bello sarà scoprire se lo spettacolo arriverà in Italia, quando e dove.
    Vostro Stregatto di sentinella!.......Ronzzzzzzzzz!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ravenclaw Shadowhunter24 ottobre 2015 16:11

      Speriamo!

      Elimina
    2. Vogliamo il film il seguito di harry!!! Potrebbero fare continuare la saga in altri 8 film!!!

      Elimina
    3. Sono un appassionato fan di tutti i film di harry e li ho tutti in dvd
      Fatelo continuare vi prego

      Elimina
    4. Sono un appassionato fan di tutti i film di harry e li ho tutti in dvd
      Fatelo continuare vi prego

      Elimina
  2. FalceDrago1705523 ottobre 2015 15:25

    Io sono una dei tanti fans che sperava in qualcosa di scritto... Non lo so, forse la Rowling ce l'ha con me per qualche oscuro motivo: ogni cosa in cui spero non solo non si avverra, ma ne viene ampiamente stroncata la possibilità futura....
    Comunque è buono che nell'opera teatrale Zia Jo sia direttamente coinvolta, dato che nei precedenti film alcune scelte sono state terribili: ho letto che c'è stata attenzione al colore degli occhi di Albus Potter, mentre nell'ottavo film Lily Evans aveva dei lucenti occhi castani... voglio dire, neanche le cose più cruciali sono riusciti a mettere in pratica. Tutto ruotava intorno al colore verde degli occhi e loro me lo sbagliano, che teneri...
    Per quanto riguarda l'opera teatrale, sono convinta che sarà meravigliosa, perché, per quanto la Rowling abbia deluso dal punto di vista decisionale, non delude mai dal punto di vista creativo. Le sue idee sono geniali, le sue scelte un po' meno... i collaboratori sono tremendi.
    Mentre il film su Scamander non vedrà la mia presenza al botteghino, in quanto "gemellato" con la Warner, l'opera teatrale mi stuzzica veramente. Spero che faccia un tour mondiale e che tocchi l'Italia, magari Roma.
    Lo ammetto, nonostante sia ancora arrabbiata, i lavori di Zia Jo non hanno mai smesso di entusiasmarmi... sono proprio di spirito debole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Falce, abbiamo il cuore tenero, tutti quanti! ;-)
      Io continuerò ad aspettare il testo teatrale, o almeno la possibilità di acquistare dvd o scaricare on-line lo spettacolo vero e proprio. Magari sottotitolato, come mi ha appena detto un'amica sulla pagina facebook del blog!
      Hai riassunto bene quello che provo per la Rowling da un pezzo: ottime idee, scelte discutibili, entourage non classificato.
      Ci sarebbe da strapparsi i capelli, soprattutto per una che preferisce sempre e comunque i libri.
      Io e lo Stregatto ormai abbiamo piantato un campeggio sulla riva del fiume, in attesa che passi qualcosa, stasera grigliata di trote per chi vuole! :-D

      Elimina
    2. P.S. miagolante: lo Stregatto russa!!!

      Elimina
    3. Ravenclaw Shadowhunter24 ottobre 2015 21:45

      Ahahah :D Pietra, sei mitico!!

      Elimina
    4. Ciao FalceDrago, hai perfettamente ragione riguardo ad alcuni aspetti dei film. "Harry, hai gli occhi di tua madre": abbiamo sentito ripetere questa frase per tutta la saga e poi per interpretare la piccola Lily viene scelta una bambina dagli occhi castani... che cosa avranno pensato, "Tanto non se ne accorgerà nessuno"? E sinceramente mi è sempre sembrata assurda anche la scelta dell'attore che interpretava il padre di Harry da adulto; James è morto a soli 21 anni e quello non era certo un ventunenne. Capisco la scelta di prendere un attore un po' più grande per dargli un'aria più paterna (sicuramente anche l'attrice che interpretava Lily era più matura), ma era proprio necessario un attore stempiato di mezza età?

      Elimina
    5. Ravenclaw Shadowhunter25 ottobre 2015 17:25

      Tu ti riferisci all'attore scelto per la scena dello Specchio delle EMARB, vero? Concordo con te, non dimostrava affatto 21 anni, ma molti di più. ;) Curiosità: lo sapevate che per il ruolo di Lily in quella scena era stata presa in considerazione la Rowling stessa? Così, mi è venuto in mente. Baci!

      Elimina
  3. Caspita! Io che non conosco l'inglese non avevo proprio capito niente guardando il ne/\/\ sito! Certo, la mia mancanza di comprensione deriva anche dal fatto che non piacendomi il nuovo Pottermore spesso lo apro e lo richiudo subito: per me è diventato il sito: cosa compri oggi del mondo magico?
    Per quello che riguarda il libro, la Rowling mi sembra che avesse detto che quando avessimo (ma chi? e dove? ho la vaga impressione che per me sarà impossibile andare a Londra a vederlo) visto lo spettacolo teatrale avremmo capito perché non possa essere trasformato in libro...
    Fatemi sapere, o miei ormai unici passaporta per il magico mondo di Potter, se mi ricordo male...
    Intanto un abbraccio, e un ringraziamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao StregaAuror, purtroppo ricordo così anche io. Continuo a illudermi che cambierà idea e pubblicherà almeno il testo teatrale, ma temo sia una vana speranza!
      Non mi spiego questo voler continuamente cambiare modo di raccontare una meravigliosa storia nata sulla carta, ma che sembra destinata a proseguire il suo percorso in modi sempre diversi. E se me lo permettete, confusi.
      Staremo a vedere dal nostro angolo comodo, anche questa è una trovata che non mi vedrà saltellare in prima fila. :-)

      Elimina
  4. PatronusFang1310323 ottobre 2015 21:54

    Dal mio punto di vista non sono uno avverso al cambiamento fino a che riguarda serie, ma questa notizia mi lascia scettico. Solo io ho sgradito quel "Mentre passato e presente si confondono stranamente, padre e figlio imparano la spiacevole verità: a volte, l'oscurità proviene dai luoghi più inaspettati.", in particolare la parte dopo i due punti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao PatronusFang! Io l'ho trovata strana, la parte dopo i due punti intendo. Mi ha riportato alla mente una frase detta da Silente nel terzo film, ma invertita: "La felicità la si può trovare anche negli attimi più tenebrosi, se solo uno si ricorda... di accendere la luce."
      Posso chiederti perché l'hai trovata sgradevole? Così magari capisco perché anche a me non quadra! :-)

      Elimina
    2. FalceDrago1705523 ottobre 2015 23:48

      Sinceramente, Patronus, quando ci chiesero di ipotizzare chi fosse il Bambino Maledetto pensai a duemila risposte, finanche un discendente di Harry. Adesso che hanno spiegato a grandi linee The Cursed Child non ho più dubbi su chi sia il bimbetto sfortunato (ovviamente!), ma ho fatto anche un'associazione d'idee diciamo... strana, dopo l'inserimento della didascalia che hai menzionato, cioé che Harry abbia "conservato" qualcosa del caro vecchio Voldy (Non necessariamente un Horcrux) e che lo abbia tramandato a suo figlio Albus, che si vedrà così smistato nella casa Serpeverde (Forse!), cosa che non successe al padre più di vent'anni prima. In un certo senso, credo che Albus avrà un "qualcosa" d'indefinito che farà rivevere anche a lui il disagio di Harry marchiato a vita dalla cicatrice... Scommetto che parlerà anche Serpentese.
      Spero solo che non si rimarchi troppo alla storia di Harry dei libri, ma che cambi completamente soggetto; vorrei qualcosa di nuovo, di più fresco.
      Incrocio le dita.

      Elimina
    3. Falce sono d'accordo che Albus ha buone probabilità di essere Smistato in Serpeverde, e credo anche che questo creerà un disagio a lui e inevitabili scontri col fratello.
      Però questo in teoria non dovrebbe portarlo a scontrarsi col padre, stando alle parole di Harry nell'ultimo capitolo della saga.
      A meno che Albus riveli un carattere molto diverso da quello che mi sono sempre immaginata.
      Però non credo che saprà parlare Serpentese, perché Harry stesso non è più riuscito a farlo dopo la distruzione dell'Horcrux che custodiva.
      Non credo insomma che c'entri ancora Voldemort, per me c'entra quel nido col Boccino. Sempre che Albus non ritrovi la Pietra della Resurrezione... Boh, sparo a caso! :-P

      Elimina
    4. PatronusFang1310325 ottobre 2015 20:57

      Non sono sicuro di poter attribuire un motivo preciso a questa sensazione, ma se proprio cerco qualcosa, credo sia perché temo che badino così tanto all'inaspettato che alla fine scelgano qualcosa a cui nessuno aveva pensato perché mediocre.

      Elimina
    5. Oh no, non farmici pensare Patronus... fammi illudere di poter vedere il bicchiere mezzo pieno ancora per qualche mese! :-P

      Elimina
  5. FalceDrago1705524 ottobre 2015 01:34

    Bella anche la teoria del boccino, alla quale non avevo pensato; adesso sono troppo curiosa di sapere qualcosa in più dello spettacolo, che spero sempre sia trasferito su carta, un giorno. Non ci credo che non può essere fatto, andiamo! Tutto si può tramutare in scrittura! L'Iliade e L'Odissea non sono l'esempio perfetto? Eh?
    In ogni modo, io non pensavo ad uno scontro col padre ma ad un "malessessere" interno. Quando dice "l'oscurità proviene dai luoghi più inaspettati", per me si potrebbe riferire a qualcosa di "malvagio" custodito da Albus, che forse non lo rende cattivo ma, appunto, maledetto; tipo un portatore sano "Voldemortite", oppure qualcos'altro di terribile.
    Ho pensato anche ad una profezia che riguarda la discendenza della persona che ha sconfitto Colui-che-non-deve-essere-nominato, appunto una maledizione che colpisce la prole.
    Non penso che quei "luoghi inaspettati" siano concreti, come per esempio Hogwarts, ma più astratti, come l'interiorità...
    Ma forse sono troppo contorta. Non lo so, mi sono attaccata alla complessità della storia dei libri e ai due milioni di passaggi che ha realizzato Zia Jo per collegare Voldy a Harry nella vita e nella morte... diciamo che mi sono lasciata prendere la mano, ecco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao Falce Drago,
      e se fosse il figlio di Potter il prossimo oppure solo potenziale mago oscuro?
      Del resto, come abbiamo avuto Sirius grifondoro a dispetto della famiglia, possiamo avere un mago oscuro nel ramo della famiglia Potter.
      Insomma, lasciate ogni speranza o voi che entrate a Hogwart, che la diritta via per il frigorifero degli elfi è già smarrita!
      Stregatto dantesco.

      Elimina
    2. Ah, non avevo capito io allora! Sul disagio per la scomoda figura del padre sono d'accordo, e mi piace anche l'idea della profezia, però sarebbe uno schema già visto. Voglio sperare come te che la Rowling abbia pensato a uno stratagemma narrativo completamente nuovo, che vanifichi tutte le nostre più assurde congetture! :-D
      Albus un Mago Oscuro? Beh, sarebbe un rovesciarsi delle antiche congetture su suo padre: pensavano in molti che per mettere k.o. Voldemort fosse un Mago Oscuro più potente, poi si è rivelato il contrario. Albus a me è sembrato un ragazzino fragile e insicuro, ma potrebbe effettivamente rivelarsi l'opposto. Se poi ho inquadrato James, prevedo anche scontri tra fratelli, nel caso sia davvero Albus il "lato oscuro".
      Insomma, Albus che cerca rivalsa sia nei confronti del padre che (in misura forse minore) di James, per affermare la propria individualità? E' una buona ipotesi, ma ho buone speranze che la Rowling ci sorprenderà anche stavolta!

      Elimina
  6. Boh io non so cosa pensare... sembra anche interessante, ma per me Harry Potter è Harry Potter e un po mi da fastidio che ora ci sia una continuazione... cioè ovviamente sono interessata di come andrà avanti la storia.. però per me stanno un po esagerando: quanta sfortuna ha la famiglia Potter?! ;-)
    Peccato che non sia una cosa scritta... se fosse stato un libro forse sarei anche più positiva...
    a parte questo: ma degli attori ci saranno quelli degli altri film (Daniel Radcliffe, Rupert Grint, Emma Watson... quelli là insomma)? Perché se il bambino maledetto è Albus severus chi farà l'attore? Mi ricordo che nel 7 film parte 2 alla fine, nel capitolo 19 anni dopo, si vedeva ben Albus severus, ma non penso che quell'attore interpreti ora la parte di Albus più grande... non so, magari sto dicendo un mucchio di sciocchezze...
    vostra dubbiosa LoveGinny

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, in effetti capitano tutte a loro! :-D
      Non credo ci saranno gli attori della saga cinematografica, almeno non mi risulta. Se ci fossero credo che avrebbero dato risonanza alla cosa, anche se sono talmente abbottonati che non si sa mai.
      Nella rappresentazione teatrale Albus dovrebbe avere proprio 11 anni, il vecchio attore non andrebbe bene perché nel frattempo è certamente cresciuto! Non credo ci saranno facce conosciute, ma potrei sbagliarmi di grosso! ;-)

      Elimina
    2. Ravenclaw Shadowhunter25 ottobre 2015 09:19

      Però per me Harry è Dan e Hermione è Emma e Ron è Rupert e Draco è Tom (non Riddle eh!): è come quando minacciavano di usare un'altra attrice nei film per la nostra quasi Testurbante prediletta (l'hanno fatto minimo due volte questo scherzetto, me lo ricordo bene)... Secondo me, nell'immaginario comune - almeno per quanto riguarda i vecchi personaggi principali - non c'è spazio per altri interpreti dei nostri maghi preferiti. Almeno, così è come la vedo io, anche se credo, forse, di non essere la sola...

      Elimina
  7. e se in questa storia facesse parte anche la famosa cicatrice nominata dalla skeeter alla coppa del mondo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A-ha! Anche questo è un dettaglio che potrebbe rispuntare! Quando mai la Rowling ha lasciato qualcosa al caso? Interessante intuizione HeartNoce, chissà se a forza di scavare indovineremo davvero qualcosa! :-)

      Elimina
    2. Ravenclaw Shadowhunter25 ottobre 2015 19:25

      Non so, però... La storia della cicatrice era ambientata nel 2014, se non sbaglio, invece questo nuovo episodio di Harry Potter è ambientato nel 2016, diciannove anni dopo. Al tempo, Harry dovrebbe già averla... Ma sto un po' sparando eh, non sono sicurissima del periodo in cui era ambientato l'articolo della Skeeter ai tempi della Coppa del Mondo.

      Elimina
    3. Ah hai ragione *si sgonfia come un palloncino*. La finale della Coppa del Mondo era realmente avvenuta nel 2014, quindi due anni prima della partenza di Albus per Hogwarts, e anche dell'inizio della storia vera e propria del "Cursed Child".
      Niente cicatrice...forse! COn la Rowling non si sa mai! :-P

      Elimina
    4. Ravenclaw Shadowhunter26 ottobre 2015 17:13

      Esattamente! :D Magari con qualche flashback ci racconteranno la storia di questa cicatrice... Ricordi le parole della Skeeter? "Il Prescelto è coinvolto in un nuovo mistero che un giorno esploderà su tutti noi e ci immergerà di nuovo in un’era di terrore e caos". ;)

      Elimina
    5. Le ricordo sì! A proposito, chissà perché tutta quella interessantissima parte sulla Coppa del Mondo di Quidditch è apparentemente svanita nel nulla nel nuovo Pottermore. L'articolo di Rita poi era succosissimo, come e quando tornerà? Chissà.

      Elimina
    6. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 14:14

      Mah, io lo avevo letto su una pagina Facebook dedicata ad Harry Potter... Chissà se lì c'è ancora! Andrò ad affondare negli archivi! ;D

      Elimina
    7. Ce l'ho anche io, salvato insieme a tutti gli altri innumerevoli articoli della Gazzetta! Prima o poi farà la sua comparsa qui anche lui... :-P

      Elimina
    8. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 14:27

      Siete meravigliosi! <3

      Elimina
  8. Ravenclaw Shadowhunter24 ottobre 2015 18:08

    Allora, io qui potrei scrivere un lungo, lungo papiro... Tranquilli, non lo farò!
    Quando ho letto la notizia quasi piangevo di felicità... Finalmente! La dedica del settimo libro diceva "E a te, se sei rimasto con Harry fin proprio alla fine". E io mi sento di appartenere a questo gruppo: io ci sono sempre stata per Harry, l'ho sempre considerato parte imprescindibile di me stessa, su cui ho fondato una quantità di sogni esagerata. Pensate quindi la mia gioia nell'apprendere che ci sarebbe stato un ottavo capitolo! Nonostante tutto, nonostante i tweet non proprio incoraggianti, tutti quei progetti svaniti nel nulla... Io non avevo mai smesso di crederci. Mi fa quindi alquanto andare fuori dai gangheri l'idea che io, potterhead dalla nascita, io, che mi addormento pensando ad Hogwarts, io, che so a memoria tutti i libri... io, non potrò leggere l'ottavo. Perché sarà solo un'opera teatrale, forse in scena solamente a Londra, per di più. Mi sembra quasi l'ennesima presa in giro.
    Non prendetemi per ingrata, sono felice di quel che ci è dato. Solo, mi fa arrabbiare l'idea che per me, come per tutti noi, lo so, non sono l'unica, non voglio fare la Malfoy di turno - dicevo, però, per me Harry Potter continua ad essersi concluso con "La cicatrice non gli faceva male da diciannove anni. Andava tutto bene.", anche se, al mondo, qualche fortunato avrà un altro pezzo di storia, quando noi italiani siamo probabilmente destinati a conoscere la trama solo a grandi linee.
    Per il resto, trovo bella l'idea di un Albus Serpeverde - creerebbe un bello spunto per una bella storia.
    Ultima cosa: si sa niente della data in cui andrà in scena lo spettacolo? Perché, nonostante tutto, io continuo a sperare, come ho sempre fatto... Harry ha fatto troppo per me perché io lo possa mai abbandonare.
    ... Okay, avevo promesso niente papiri, mi sa invece che ne ho scritti anche due qui... Scusatemi!
    Vostra addolorata, affezionata Ravenclaw

    RispondiElimina
  9. CharmCastello1100724 ottobre 2015 20:37

    Insomma, per far soldi la Rowling si è rimangiata la parola. Aveva detto di non voler più continuare la saga in tutti i modi, ma adesso ecco che spunta fuori un doppio spettacolo teatrale.
    A febbraio 2014 usciva Harry Potter su Italia 1 e lo vidi per la prima volta. Quello fu il primo giorno dell'anno e mezzo più bello della mia vita. Ora tutto è stato stroncato dalle decisioni della Rowling. La trilogia di Newt (che stavo già iniziando a digerire), la distruzione di Pottermore, la storia degli iBooks e, cosa peggiore, questo spettacolo. È ridicolo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ravenclaw Shadowhunter24 ottobre 2015 20:51

      Io amo Harry Potter. Non nel senso che sono innamorata di lui (preferisco Draco... Awww), ma che mi ha cambiato la vita. Mi ha convertito alla lettura, e ti assicuro, da quando ho letto la Pietra Filosofale è passato parecchio tempo: in questi anni ho letto una settantina di libri, e li ho amati tutti. Tuttavia, io per la saga del Bambino che è Sopravvissuto ci sarò sempre: mi comporto un po' come Ginny, che nel corso dei libri sta con Michael, Dean e forse altri, distraendosi, ma sapendo di amare un altro (con questo non intendo dire che non mi sono piaciute le altre saghe, dopotutto porto nel nome anche un altro bellissimo ciclo fantasy che tra l'altro consiglio) e che, se quell' "altro" dovesse venire da lei, lei sarebbe pronta a lasciare tutto. Per questo dico che sono felice di questa nuova uscita, anche se, come dico nel commento sopra, anche un filo arrabbiata... Ma se a te è piaciuta tanto la saga, perché non sei contento/a del nuovo materiale su Harry? Ti giuro, se sapessi che avrei avuto altro su cui mettere le mani, in italiano, SCRITTO, io starei facendo i salti mortali di gioia all'indietro. ;) Buona serata!

      Elimina
    2. Se immagino bene, prima o poi potremo acquistare online la registrazione dello spettacolo. Apple Store, Google Store e via dicendo.
      Tutto si piega al profitto, credo che possiamo smettere di idealizzare la saga ormai.
      Ravenclaw io stessa sono sorpresa che abbia deciso di espandere la saga originale, ma non perché non sia curiosa. Piuttosto perché la Rowling stessa ha più volte ribadito negli anni che non lo avrebbe fatto.
      In effetti però aveva anche detto che Pottermore era un dono ai fan per tutto quello che le avevano dato. Ha cambiato idea, ha lasciato che venisse smembrato e venduto.
      Dobbiamo semplicemente accettare che ha cambiato idea su molte cose da un po' di tempo a questa parte, e non tutte potrebbero piacerci. :-)

      Elimina
    3. Ravenclaw Shadowhunter25 ottobre 2015 17:18

      Sì, concordo con te Eileen... Ma io sono più che altro arrabbiata per il fatto che non avrò testi scritti. Non guardatemi male, ma io, più che con l'autrice - e so che forse questo farà storcere il naso a qualcuno - dicevo, io sento di avere un rapporto con i libri, non con la persona che c'è dietro. Posso provare gratitudine o moti d'ammirazione per JKR, o di rabbia, posso essere in accordo o disaccordo con lei, ma è Harry che mi ha fatto compagnia durante innumerevoli pomeriggi, Harry che mi ha fatto piangere, Harry che mi ha fatto sorridere, Harry su cui ho investito gran parte dei miei sogni. Io vorrei solamente avere la mia storia, a cui sono sempre stata fedele, e i miei desideri, le mie speranze, che, per quanto forse un po' sciocche, sono parte integrante di me stessa da troppo tempo perché io possa prendere in considerazione l'idea di rinunciarvi.

      Elimina
    4. Ti capisco perfettamente Ravenclaw, e anche io vorrei che la storia arrivasse a me in modi meno complicati!
      E' ancora presto per sapere se e come potranno vederla i milioni di fan sparsi in tutto il mondo, ma il desiderio di un libro resta! ;-)

      Elimina
    5. Ravenclaw Shadowhunter26 ottobre 2015 14:18

      Grazie Eileen... Riesci sempre a consolarmi. ;)

      Elimina
    6. Premetto che sto rispondendo al commento originale.
      Non avrei trovato modo migliore di esprimere la mia opinione al riguardo. Ho visto sulla pagina Fb di pottermore molti chiedevano un libro.
      Eh sì dai scriviamoci anche un libro! In tal caso sarei molto arrabbiata

      Elimina
    7. Nagini ormai la Rowling ha derogato a talmente tante affermazioni passate che non mi sorprenderebbe se cambiasse idea anche sul proseguire la saga tramite un libro. La creatura è sua e ci fa quello che vuole, resta il fatto che ha deluso un numero incalcolabile di fan del vecchio Pottermore, me compresa.
      Io sto ancora a vedere, però come ho già detto sto iniziando a provare un certo distacco da tutto questo. Il tempo parlerà. :-)

      Elimina
    8. Ravenclaw Shadowhunter2 novembre 2015 21:04

      Ciao cara Eileen, salve Nagini! ;) Lo ammetto, anche io penso che il voltafaccia di JKR sia eccessivo, ma, seriamente?, in realtà non mi importa più di tanto. Forse perché non sono eccessivamente coinvolta: non ero registrata su Pottermore, ho degli Apple su cui volendo potrei scaricare gli Enhanced iBooks... The Curses Child è la prima "bravata" che mi colpisce direttamente, e dico bravata non perché non sia felice, ma per tutti quei discorsi in merito a parole vuote e possibile ottavo libro (che, lo dico da pessimista, temo non ci sarà mai) che abbiamo - avete - già analizzato ampiamente. Personalmente - ma è solo una mia idea - non credo che siamo nella posizione per poter criticare eccessivamente la Rowling, almeno, io non lo sono, perché amo troppo la saga e le sono troppo vicina per guardarla in modo critico e obiettivo come state giustamente facendo invece voi: del resto, da parte mia un simile approccio nei confronti di una cosa per cui provo in realtà molta ansia ed eccitazione sarebbe ridicolo: io, che come prerogativa ho "andiamo-all'-assalto-di-Pottermore-e-JKR-per-avere-più-materiale-possibile", a criticarla per una cosa che mi fa felice in modo assurdo. Sarebbe come se Ron, abbuffandosi a più non posso del cibo delle cucine di Hogwarts dopo cinque giorni in cui non ha mangiato, urlasse insulti a destra e a manca agli elfi domestici protestando perché il pollo non è al forno ma in umido come invece gli era stato promesso. :D Accidenti che razza di metafora poetica che mi è venuta fuori! Raven, meglio se te ne torni nel tuo angolino, va'! XD Baci a tutti!

      Elimina
    9. Cara Ravenclaw
      Capisco benissimo quando dici che sei contentissima qualsiasi cosa esca dalla Rowling su Harry Potter.
      Io ho talmente amato e amo la saga che comunque della Rowling ho letto tutto, anche non attinente al mondo magico, per rimanere collegata, se non con quel mondo, con la mente che l'aveva creato (chi ha letto i romanzi su Cormoran Strike, non può non sentire la consonanza fra il rapporto fra Cormoran e la sua segretaria, e quello fra Harry Potter e Hermione).
      Ma proprio per questa mia maniera di legarmi al mondo dell'autore che sto leggendo, non riesco a prescindere da come si comporta....
      Pottermore era un mondo magico, e la registrazione a Pottermore dava la possibilità di accedere a quel mondo e di approfondire la sua conoscenza con i contenuti speciali della Rowling, che offrivano la sua visione completa dei personaggi che aveva creato e degli eventi che li avevano coinvolti.
      Mi sembra di aver letto in un'intervista alla Rowling (ma gli enciclopedici Eileen e Pietra Stregatto potranno senz'altro dire di più) che lei ad esempio, di Sirius Black aveva in mente tutta la vita: com'era cresciuto in quella famiglia a lui estranea, cosa aveva provato trovando nei Griffondoro la sua nuova famiglia, eccetera. Aveva fatto un esempio, tutti i suoi personaggi nascono con questo spessore: anche se non troviamo scritta tutta la loro evoluzione, sono personaggi vivi, completi, veri. E secondo me è proprio per questo che sono tanto amati, che li amiamo.
      Noi "fanatici" attraverso il vecchio Pottermore anche attraverso questi momenti speciali ci sentivamo all'interno di questo mondo intessuto per forza di cose dai pensieri della Rowling, e ancora più vicini a tutto quello che avevamo tanto amato leggere.
      Essere sbattuti fuori da quel mondo, da quel contesto, e entrare a forza nel sbarluccicante ma vuoto nuovo sito, proprio per l'amore per Harry Potter provoca la voglia di allontanarsi.
      Ripeto quello che avevo detto in un altro commento: se la Rowling avesse venduto i contenuti speciali sotto forma di enciclopedia, come aveva ogni tanto prospettato, penso li avremmo comprati tutti. Avesse fatto delle versioni "estese" dei libri, con inseriti i suoi pensieri, anche l'avrei trovato legittimo.
      Ma inserirli come ciliegine sulla torta nei nuovi libri per Apple, lo trovo solo un modo di svendere tutto pezzetto per pezzetto; togliere il vecchio sito ci ha buttato fuori dal mondo magico; non solo: il nuovo sito solo in inglese, limita per forza il suo accesso; dell'opera teatrale, cosa succederà? Quanti potranno vederlo? Sicuramente lo registreranno, ma quando sarà accessibile a tutti? O addirittura, sarà accessibile a tutti? Se lo sarà, perché non dirlo subito, in modo da tranquillizzare noi lettori, che come dici tu speravamo tanto in una nuova opera sul mondo magico?
      Insomma, mi sembra che il mondo di Harry Potter, proprio per il successo che meritatamente ha avuto, sia destinato ad essere venduto pezzo dopo pezzo, contenuto speciale dopo contenuto speciale, film dopo film. E Pottermore? Una luccicante vetrina.
      E allora mi sento come tradita, e mi allontano da Pottermore e mi avvicino di più a chi Harry Potter lo ama come me, in maniera semplice e pulita.
      Comunque rispetto il tuo sentire Ravenclaw, e sono contenta per te: ho una figlia di quattordicianni che ha tutte le amiche in fibrillazione per questa nuova opera della Rowling (lasciamo perdere che la maggior parte di loro dicono che Hermione e Draco si amano): forse sono io troppo vecchia....
      Mi vergogno un po' di questa troppo lunga esternazione, e chiedo perdono
      Un caro saluto a tutti

      Elimina
    10. Strega hai spiegato benissimo come mi sento anche io, nulla da aggiungere.
      Non credo sia un fatto anagrafico, perché ci sono giovanissimi scontenti quanto noi "vecchietti". Ravenclaw purtroppo non ha provato il vecchio Pottermore, e ti dirò che mi dispiace molto per tutti gli appassionati della saga che non avranno più l'occasione di fare le nostre stesse esperienze.
      Il vero Pottermore a me personalmente ha dato tanto: l'amicizia con lo Stregatto, il blog, la conoscenza di tutti voi nella vostra incantevole varietà.
      Il nuovo Pottermore non dà più il senso di "famiglia" che tanto ci ha coinvolto, ed è forse la cosa più importante che abbiamo perso.
      Dietro ai semplici giochi, punti Casa, momenti interattivi e letture, c'era molto di più. C'erano persone con una passione in comune. Questa è la vera perdita.

      Elimina
    11. Ravenclaw Shadowhunter3 novembre 2015 14:43

      Ciao ragazze! ;) Sì, capisco bene quel che dite, nemmeno per me sono tutte rose e fiori; mi sento felice e al contempo anche un po' scontenta. Tuttavia, io ho un rapporto con Harry Potter, non con la Rowling; purtroppo (e so che è un mio limite) non riesco ad andare oltre, come invece fai giustamente tu, Strega... Sia chiaro, ci ho provato: ho provato a leggere "Il Seggio Vacante", ma non mi è piaciuto granché - cosa strana, perché quel che leggo solitamente mi piace parecchio. Ho quasi sempre almeno qualche parola da spendere a favore del libro mia ultima "preda", ma non in questo caso. Non c'entra nulla che i protagonisti non siano maghetti che vanno in giro sciabolando le bacchette e gridando parole incomprensibili derivanti dal latino, come pare che i "profani" ritengano Harry Potter, né che Paddington sia meno affascinante di Hogwarts; la mia è una semplice opinione, ma, personalmente, ritengo che Il Seggio Vacante sia un libro un po' "velenoso" - non so come finisca, non l'ho mai terminato, ma così mi è parso da quel che ho letto. Ci sono troppi rancori, troppe vendette, forse anche troppa volgarità, che non significa solo "parolacce", senza nulla a controbilanciare tutto ciò. Questo non significa che non mi piacciano i romanzi pregni di passione, anche negative, ma, dopo tutte le buone intenzioni, l'amore come perno della vita, le emozioni della saga di Harry Potter, leggere un libro che ribalta tutto (anche se so che era una cosa voluta, eh), nato dalla stessa mente, dalla medesima penna... Per me è stato un po' un pugno nello stomaco. Per questo, non mi è piaciuto e per questo, oltre per alcune scelte fatte da JKR, ritengo di amare solo la saga e non l'autrice; solo per questo non condivido in pieno tutto quello che dite, perché, altrimenti, io sarei della vostra stessa linea di pensiero. Concordo assolutamente, infatti, su ciò che dite riguardo a tutto il resto: Pottermore 1.0, che sapevo essere una grande famiglia con una bellissima matrice di amore comune di fondo, anche se io non ne facevo parte; PotterBore, e qui asserisco a quel che ha detto Strega, "una luccicante vetrina", sono più che mai d'accordo. Non comprerò nemmeno gli Enhanced iBooks; non solo perché preferisco le edizioni cartacee, pur essendo una patita della tecnologia (sì, compatitemi :D), non sarebbe quello il vero problema, ma piuttosto perché ritengo più o meno inutile spendere 70 euro per libri che ho già e approfondimenti che posso trovare abbastanza facilmente anche online, gratuitamente. Hai ragione Eileen, non è proprio questione di età, io ho solo un anno di più della figlia di Strega, ma sono d'accordo con voi praticamente su tutto! :D <3

      Ahah, Strega, non scusarti, guarda che papiro ho scritto io, al mio solito! :D Curiosità: sai che JKR ha detto in un'intervista che Draco all'inizio era innamorato pazzo di Hermione e che la insultava per contrastare questi suoi sentimenti nei confronti di una semplice Mezzosangue? La Dramione diventa realtà!! XD

      Un abbraccio forte a tutti e grazie per queste chiacchierate che mi fanno sentire meno sola in questo nuovo, sperduto e a me estraneo mondo di Harry Potter che JKR & Co. stanno man mano (sigh) costruendo! Baci <3

      Elimina
  10. Certo che come trama è molto più allettante della storia dell'infanzia di Harry dai Dursley come ipotizzato all'inizio, però uno spettacolo teatrale a Londra... in quanti potranno permetterselo? E tutto ciò dopo che i momenti sono stati tolti da Pottermore e messi a pagamento, oltretutto solo per chi possiede supporti della Apple. Sono sempre più delusa da questo cambio di target della saga, prima alla portata di tutti e adesso solo di una parte di privilegiati... spero almeno in un'uscita in dvd, magari sottotitolata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ombra, ci spero anche io nei dvd, o forse una vendita online delle registrazioni, come ho scritto al commento 9.2.
      Condivido la tua curiosità mista a delusione, già da qualche mese provo sentimenti contrastanti per tutto quello che ruota attorno ad HP, e ultimamente viro più sul secondo. Il tempo ci dirà se hanno avuto ragione, per ora mi sembra che i vecchi fan siano piuttosto... indisposti! ;-)

      Elimina
  11. Devo dire che mi affascina molto il fatto che HP possa andare avanti, sapere come sia stata la vita di Harry 19 anni dopo. Però rimango delusa dal fatto che tutto ciò sarà ambietato in teatro, e soprattutto che forse tale spettacolo non arriverà mai in Italia, era davvero meraviglioso poter avere in mano quei libri dover poter immergersi e viviere la vita di Harry con lui. Chissà se mai arriverà qualcosa di scritto o comunque un qualcosa che ci permetterà di vedere i "19 anni dopo".
    Magari Albus verrà smistato in Serpeverde e chissà ritroverà degli oggetti di Voldemort che lo porterà verso l'oscura via, magari oggetti trovati nella Stanza delle necessità, oppure spunterà un/a nuovo/a cattivo/a, qualche idea ce l'avrei. Ma la zia Jo saprà sicuramente sconvolgere le mie aspettaive. Resta sempre il fatto che sul vecchio Pottermore nei momenti c'era quello ambientato nei 19 anni dopo, magari dopo l'uscita a teatro si tornerà a visitare i momenti e poter renderci conto di come le cose siano andate veramente. Ho troppi magari e forse nella testa, troppa confusione, come con questa frase: "a volte, l'oscurità proviene dai luoghi più inaspettati.." mi ricorda davvero molto la frase di Silente che diceva appunto Eileen. Aspetteremo e vedremo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clo!
      Oh no, non voglio illudermi che torneranno i Momenti: ormai li hanno messo in vendita, non torneranno. Sarebbe stato incredibilmente bello vedere dei Momenti rappresentativi dello spettacolo teatrale, e credo che li avrei graditi moltissimo anche sulla trilogia di Scamander. Ma temo facciano parte di un passato destinato a non fare ritorno... purtroppo. :'-(

      Elimina
    2. Tutto questo è davvero triste... Non è giusto che ci abbiano privati del nostro angolo di magia! I momenti erano fantastici, in special modo quelli dei primi libri, molto accurati. Anche gli ultimi, però, seppur "scarnolini" (a essere mooolto generosi) rispetto ai libri, avevano il loro perché e il pizzico di magia che il vecchio Pottermore ci aveva donato. Purtroppo credo che Eileen abbia ragione... Una scelta del genere non lascia molto spazio a ripensamenti! Almeno, come detto da qualcun altro e da me in altri post, noi "maghetti orfani di patria" possiamo riunirci qui e parlare nel nostro ritrovo, sicuramente migliore e molto più magico del sito che chiamano, ingiustamente, ancora Pottermore.
      Sarò ripetitiva, ma ancora grazie mille ad Eileen e a Pietra Stregatto per ospitarci qui e tenere vivo questo "magiblog"!

      Elimina
    3. Grazie a te AurorNotte, senza la partecipazione di tutti voi che commentate non avremmo nemmeno la minima funzione di ritrovo per orfani di Pottermore! :-*

      Elimina
  12. Ravenclaw Shadowhunter25 ottobre 2015 17:42

    Si sa nulla della data in cui le due parti andranno in scena? Grazie mille! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questa pagina: http://www.harrypottertheplay.com/questions/
      Dicono che lo spettacolo andrà in scena in "anteprima" tra giugno e luglio 2016, poi inizieranno le rappresentazioni vere e proprie. Credo che l'anteprima non sia lo spettacolo completo, nel senso che potrebbe subire variazioni. Penso che la primissima rappresentazione effettiva arriverà nel giorno simbolo: 31 luglio 2016.

      Elimina
    2. Ravenclaw Shadowhunter26 ottobre 2015 14:20

      Grazie mille! Adoro questo sito... mi fa sentire meno sola. ;) <3

      Elimina
  13. DreamUnicorno624126 ottobre 2015 13:46

    Secondo voi, perchè Albus Severus Potter è rappresentato in un nido?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao DreamUnicorno,
      il nido rappresenta normalmente l'infanzia, non per niente si dice "asilo nido", per indicare il luogo dove dimorano i bambini nel loro primo contatto con il mondo, senza la presenza dei genitori.
      La domanda è un'altra: "Perchè il nido ha le ali di colore scuro e sicuramente non appartenenti a un passerotto?".
      Stregatto che si prepara una frittata.

      Elimina
    2. Ottima domanda Dream! Me lo chiedo anche io, visto che quel nido sembra anche un Boccino.
      Che sia una rappresentazione del nido familiare, dal quale vorrebbe fuggire ma da cui sembra impossibile allontanarsi?
      Forse rappresenta il suo sentirsi oppresso dall'ingombrante storia di famiglia?
      O che sia il desiderio di voler spiccare il volo, e le ali nere siano la scelta di "passare al lato oscuro"?
      Credo che la scelta, conoscendo quello che conosciamo (praticamente niente) sia decisamente ampia!

      Elimina
    3. FalceDrago1705527 ottobre 2015 12:08

      Povero ovetto :( :(
      Spero che l'uccellino covi tutte le sue uova :(
      Comunque sono teorie molto creative che mi hanno fatto pensare. Così ho cercato un nuovo animale mai rappresentato prima ma presente nel libro "Gli animali fantastici", e ho trovato due creature interessanti. Una è la Fenice Irlandese detto Augurey, che sarebbe un uccello nero che evoca la morte; l'altra (collegandomi all'intuizione di Eileen) è il Golden Snidget, un uccello rotondo che veniva usato come boccino in antichità.
      Devo dire che mi sto divertendo da matti a inventarmi queste trame assurde, c'ho preso proprio gusto! Ho pensato anche che, mentre Harry doveva dimostrare di non essere un Cerca-guai come il padre, e quindi lottare per dimostrare di essere "migliore", Albus potrebbe invece dover lottare per dimostrare di essere bravo come Harry. Immagino che tutti si aspettino molto da lui, ma abbiamo già intravisto che possiede un carattere davvero mite, quasi sensibile e pauroso dell'esterno. Forse il nido non fa che rimarcare questo suo aspetto (come suggerito dallo Stregatto).
      Non vedo l'ora di saperne di più, anche perché, dopo aver visto la foto del teatro londinese in cui verrà rappresentato lo spettacolo, sono davvero emozionata. Non c'è niente da fare, HP mi entusiasmerà sempre. In libreria ho dato anche uno sguardo (molto approfondito) dell'edizione illustrata del primo libro e... magnifico! Alcuni disegni sono stupendi! L'immagine di Voldy dietro la testa di Raptor è impressionante... chissà, forse per Natale mi regalo qualcosa da me :) :) :)

      Elimina
    4. Che bello che almeno tu abbia ritrovato l'entusiasmo! Io ti confesso che sto attraversando giornate di distacco sempre più accentuato. Stiamo lavorando su un paio di post, ma mi sono bloccata e non ho ispirazione, lo Stregatto potrà testimoniare che non sto portando idee o entusiasmo da qualche giorno.
      Saranno gli impegni personali? O è il manifestarsi di stress da fan spaesata?
      Basta così o rovino l'atmosfera! :-P

      Elimina
  14. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 14:39

    Ragazzi! Per la serie: "Coincidenze?" ecco una chicca: il teatro londinese in cui si svolgerà l'opera teatrale è in Shaftesbury Avenue, lo stesso posto dove Hermione si Smaterializza con Harry e Ron dopo il matrimonio di Bill e Fleur nei Doni della Morte! L'avevate notato? Baci! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma non era Tottenham Court Road? Mi sbaglio? Sono la stessa cosa? Non sono mai stata a Londra, non la conosco minimamente! :-D

      Elimina
    2. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 19:13

      Eileen, ma quanto sono imbranata? Invece di risponderti ho fatto un nuovo commento autonomo... Scusa! ;-)

      Elimina
  15. FantasmaMagia28227 ottobre 2015 19:11

    Ma alla fine che non era un prequel era sicuro.
    https://www.pottermore.com/news/everything-we-know-about-cursed-child-so-far
    IT'S NOT A PREQUEL. IT. IS. NOT. A. PREQUEL.
    Allora dicci cos' è, grazie. Grazie di avercelo detto solo oggi e d continuare a dire che non è un sequel ma una cosa diversa.
    Dedicato a zia Jo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 19:24

      Ciao! ;) Non so se ho capito bene la domanda... mi sembra sarcastica, ma io sono famosa per essere la Corvonero più scema del mondo, quindi la prenderò alla lettera. :D
      Nel testo sopra c'è scritto che, in buona sostanza, sarà la storia del rapporto tra Harry e Albus. JKR ha detto che era il sequel di HP7 in un tweet, il sequel di "19 anni dopo". Mi permetto di passarti il link, è in basso, in uno dei riquadri colorati (tra l'altro, se vuoi e se sei interessato/a a questo progetto, qui ci sono anche un sacco di FAQ che contengono molte informazioni utili): http://www.harrypottertheplay.com/
      Forse tu ti confondi quando in questo tweet lei diceva che non era un prequel? Non ricordo discorsi in merito al fatto che quest'opera teatrale non fosse un sequel, ma può darsi che io mi sbagli... Non vado spesso su Pottermore 2.0, ove magari c'era questa dichiarazione di JKR che tu riporti, non vado spesso nemmeno su Facebook o Twitter, quindi forse sono io ad aver perso un qualche pezzo. Buona serata! ;)

      Elimina
    2. Credo fosse estremamente ironico Ravenclaw, per quanto prima circolassero voci diverse, credo che ormai sia chiaro che non sarà un prequel! ;-)

      Elimina
    3. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 22:55

      Già, ho temuto anche io, dopo aver inviato, di star facendo la solita figura della fessa :-D E meno male che non è un prequel! Cioè, sarebbe andato benissimo, intendiamoci, ma finalmente qualcuno dall'alto ha udito le nostre preghiere e ha deciso di esaudirci! Anche qui, sì e no, c'è tutta la questione del libro e della traduzione in italiano... però ora sono nel momento "siamo positivi": fino a una settimana fa circa non avrei mai pensato che HP8 fosse un sogno prossimo ad avverarsi... Questo è già un passo avanti. E poi ho pensato: sapendo l'impatto economico e culturale di HP in tutto il mondo, poiché il loro è un pensiero che, visti anche alcuni allarmanti segnali, mi appare come prostrato al dio denaro, non vorranno perdere degli incassi assicurati, no? Voglio dire, probabilmente, mandandolo in scena anche qui, avrebbero un buon ricavato. Ma guarda se bisogna fare questi calcoli per avere l'ottavo frammento della storia che ci meriteremmo tutti quanti subito e immediatamente per l'amore e il tempo che ci abbiamo sempre investito... Babbani!
      'Notte Eileen! Un abbraccio! <3

      Elimina
    4. FantasmaMagia28215 novembre 2015 12:18

      in effetti parlavo in modo ironico, ma non ti preoccupare, la figura l'ho fatta anch'io.
      mi ricordavo di aver sentito che la Rowling diceva anche che non era un sequel, ma poi da quello che ha detto Ravenclaw ho capito di essermi sbagliata. Grazie ad entrambi!

      Elimina
  16. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 19:11

    Nemmeno io, ma mi piacerebbe tanto ;-D Ho guardato: in realtà hai ragione tu, nel libro, fonte senza dubbio più autorevole, è Tottenham Court Road... E' nel film che è Shaftesbury Avenue, però, dai, JKR docet, ha ragione lei. Ciò non toglie che io abbia ADORATO i film, tutti, a dispetto delle differenze. Anzi, ora che ci penso, è ora di una bella maratona... :-D
    Approfitto per chiederti una cosa, che non c'entra con HP8, ma che mi è venuta in mente: ho letto di recente che nel film hanno fatto mettere Neville e Luna assieme. Ma è vero? Io non mi ricordo... Grazie Eileen! Baci! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao Ravenclaw Shadowhunter,
      nell'ultimo film, dopo la battaglia di Hogwarts, si vedeva che tra i due c'èra una certa "tempesta ormonale", forse dovuta ai Nargilli e ai Gorgosprizzi.
      Tuttavia, credo che Luna abbia, in seguito, sposato il figlio di Scamander. E anche Neville ha trovato un'altra moglie.
      Era un amore passeggero, sgattaiolante insomma.
      Pietra Stregatto rubasalsicce e rubacuore di Daisy.

      Elimina
    2. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 21:10

      Grazie infinite Pietra! *offre croccantini al pollo e al salmone*

      Elimina
    3. Confermo: l'intesa tra Luna e Neville è un'invenzione dei film: c'è una scena in cui lui chiede a Harry dove si trova Luna perché vuole dirle di essere pazzo di lei, visto che forse stanno per morire tutti.
      Nei libri non c'è nulla di tutto questo, dal vecchio Pottermore sappiamo che Neville si sposerà con Hannah Abbott e Luna con Rolf Scamander. :-)

      Elimina
    4. Ravenclaw Shadowhunter27 ottobre 2015 22:45

      Grazie mille ragazzi! Un mega abbraccio e cento punti a Grifondoro! ;)

      Elimina
  17. FantasmaMagia28210 novembre 2015 20:40

    ciao Eileen e ciao Pietra.
    Allora, aaaaaaaaaaa.
    ho letto quasi tutta la "chat" sopra con ravenclaw e altri.
    Dopotutto Pottermore nuovo non è male. Ma, accidenti alla Rowling, l'italiano!
    Mi piace sapere di possedere più informazioni sulla mia saga, la saga che, bè, ogni tanto mi aiuta ad andare avanti.il problema è che mi piacerebbe che le persone potessero interagire tra loro, come nel vecchio Pottermore!
    Già mi mancavano lo stato e i commenti, poi mi hanno addirittura tolto tutto, forse per vendicarsi delle lamentele, hahahaha
    no, vabbè, non è che ci sia molto da ridere. la Rowling, secondo me, si è disinteressata alla saga per colpa dei libri che ha scritto e ora ha l'intenzione di fare soldi, più che farci apprezzare il nostro maghetto (per me sarà sempre piccolo).
    Il nuovo Pottermore ne è un esempio, perchè non creare un nuovo libro, con queste informazioni? o aggiungerle piano piano nel vecchio sito? o ancora più bello, fondare un bel cavillo dove scrivere ogni mese le novità? (così si che avrebbe fatto soldi,haha).
    anche la trilogia secondo me ne è un esempio. perchè fare tre film su un'enciclopedia? non ha senso. piuttosto fare...niente. ormai la saga l'hai fatta, con i film. i libri in più li hai fatti. basta. al massimo facci un prequel (magari più di uno), e un sequel, col film. prima ovviamente il libro, perchè del film posso anche farne a meno. è questo che mi fa arrabbiare dello spettacolo.
    sui milioni di fan nel mondo, lo vedranno solo una piccola parte, senza i personaggi originali (forse), e in più non c'è nemmeno un libro, una trama, qualcosa per prepararci, neanche in inglese! poi sicuramente se lo venderanno lo lasceranno così, al massimo con la traduzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao FantasmaMagia,

      vedi che Severus aveva proprio ragione: la vita è ingiusta! Anche James lo sapeva. L'unica che non se lo ricorda, grazie ai nostri soldi, è proprio la Rowling. Ghghghghgh!!! Tuo Stregatto

      Elimina
    2. Ciao FantasmaMagia,
      piuttosto poteva usare la Gazzetta del Profeta esattamente come stanno usando il nuovo sito, ossia con news e articoli.
      Il giornale c'era, solo che non l'hanno inteso in quel senso.
      La lingua solo inglese è solo una delle tante cose che non mi piacciono del nuovo Pottermore, che trovo vagamente irritante.
      Lo so che detto da una che gestisce un blog proprio su Pottermore suona ridicolo, ma non posso farci nulla: ora come ora il sito non mi piace, inutile girarci attorno.
      Cambierò idea in futuro? Forse, sperando di non stancarmi prima.

      Elimina
  18. Io sono rimasta anche troppo delusa. Sarebbe stato l'ultimo libro, una persona avrebbe potuto leggerlo e rileggerlo come gli altri libri. Ed invece no. Magari sará uno spettacolo al teatro ma perchè non fare il libro? Io davvero non lo so. Non riesco neanche a descrivere l'amarezza che provo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miao Anonima,
      non è detto che dopo la fine del Tour non esca un libro. Con la Rowling i teempi sono biblici!
      Tuo Stregatto Profeta, ghghghgh!!!

      Elimina
  19. salve buonasera commento qui perché sinceramente non sapevo dove commentare non so se sapete che ieri è stato reso noto il volto degli attori che interpreteranno ron harry ed hermione nello spettacolo teatrale harry potter and the cursed child: cioe io vorrei dire non per fare il pignolo o il razzista ma l attrice che interpreta hermione è di colore ora: vorrei dire io cioè loro avevano un compito solo manco quello ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non so se voi come me siete riusciti a prendere i biglietti per lo spettacolo teatrale a londra ma sinceramente dopo questa rivelazione ho quasi pensato di venderli cioè preferisco rimanere con una fantastica illusione che con una probabile delusione (lo so che parto prevenuto ma penso di non essere il solo)

      Elimina
    2. Ciao SunDrago,
      Premetto che io non ho i biglietti e non intendo andare a Londra a vedere "the Cursed Child". Se poi arriverà da noi in forma di video sottotitolato o che altro, ci ripenserò.
      Quanto al tuo dilemma, posso solo dirti la mia opinione personale: non mi lascerei scoraggiare dall'andare a vedere uno spettacolo teatrale, per il quale ho programmato un viaggio anche dispendioso, solo per la scelta di uno degli attori del cast. Più in specifico, solo per il colore della pelle di uno degli attori.
      Perdona la mia franchezza, ma questo potrebbe essere interpretato da chi non ti conosce come razzismo.
      Non so se poi tu conosci l'attrice e il suo lavoro, io non ho la più pallida idea di chi siano lei e gli altri due, ma non mi sembra saggio lasciarsi influenzare dal loro aspetto fisico.
      In base a questo presupposto, non avremmo dovuto vedere nemmeno i film perché Hermione era interpretata da una attrice molto bella, l'attore di Harry ha gli occhi azzurri e Ron non è allampanato.

      Piuttosto, mi preoccupano i punti sollevati in questo articolo:
      http://eate.altervista.org/hermione-nera/
      Ossia il modo con cui hanno volutamente fatto leva sull'etnia dell'attrice per creare il polverone di cui siamo testimoni, con il carico aggiunto dalla Rowling.
      Mi sembra un modo gretto e offensivo di promuovere il proseguimento di una saga che sembrava dover trasmettere un messaggio ben diverso.
      Mi chiedo quindi se è una polemica non voluta o piuttosto una patetica mossa studiata a tavolino per attirare l'attenzione.
      Questa secondo me è la vera questione su cui riflettere. :-)

      Elimina
    3. Miao SunDrago,

      credo che, in effetti, l'immagine che ci è stata data dai films di Hermione, e a cui tutti siamo abituati, ci ha fatto cogliere un pò impreparati rispetto alla scelta dell'attrice.
      Tuttavia, se diamo retta ai libri, non è poi così sicuro che Hermione fosse di pelle bianca.
      Non ci sono molti indizi che diano una sicurezza totale in questo senso o nell'altro, e pertanto, anche se il film ha scelto per noi, il dubbio letterario rimane.

      Ovviamente, nessuno di noi è razzista, ma bisogna stare molto attenti a cosa si scrive, soprattutto in pottermore facebook, essendo un forum di livello internazionale, perchè alcune persone potrebbe male interpretare i nostri bisogni di ricerca di genuinità da parte del lettore appassionato della saga.

      E' per questo, che abbiamo preferito non fare un post apposito, anche perchè probabilmente, chi ha veramente giocato su questa sorpresa (rispetto al film), sono proprio loro, i soliti produttori e commercianti dello spettaclo teatrale, Rowling compresa.
      Del resto, è innegabile che l'effetto cassa di risonanza è stato dirompente, e il primo che fa notare che nel libro c'è un Hermione che arrossisce o torna abbronzata dalla vacanza, rischia essere accusato di razzismo.

      Vogliono, tutto ad un tratto, una Hermione nera? Bè, l'importante è che non abbia la barba, ghghghghghgh!!!
      Tuo stregatto possibilista.

      Elimina
  20. Nooooooooooooo, questo proprio no!! E oltretutto a quanto ho letto la Rowling si è detta "entusiasta del cast": non ho parole! Non c'entra niente il razzismo, ognuno di noi ha in testa un'immagine di Hermione che non è di colore!! Qua si sta rovinando un mito! Però per quanto mi riguarda c'è anche un aspetto positivo: adesso non sono più dispiaciuta per il fatto di non potermi permettere di andare a vedere lo spettacolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao OmbraUnicorno, ho esposto la mia modestissima opinione nel commento 19.2.
      Riassumendo, non è la scelta di questi 3 attori a lasciarmi basita, quanto piuttosto il modo in cui hanno gestito la presentazione e la conseguente (inevitabile) perplessità (diciamo così) dei fan.
      Sembra che abbiano cercato di proposito la polemica a scopo pubblicitario, e se fosse vero segnerebbe il definitivo crollo dei valori che la saga avrebbe dovuto trasmettere ai lettori.
      Ancora una volta, mi rattristano.

      Elimina
    2. Miao OmbraUnicorno,

      concordo con Eileen, e mi domando se è etico prestare il colore della propria pelle a un produttore per lanciare un effetto pubblicitario a sorpresa.
      Nessun dubbio che esista la possibilità che Hermione, dal punto di vista dei libri della saga, possa essere una ragazza nera, come non ho alcun dubbio che di questi tempi ci si presti anche a discutibili compromessi, svendendo la propria immagine, pur di lavorare e diventare famosi.
      Perchè non l'hanno detto sin dall'inizio??? Ora lo sappiamo: l'importante è che se ne parli!
      La Rowling invece vive anche troppo tranquilla, guardando tante galline e galli che si azzuffano per niente.
      Tuo Stregatto in attesa della versione extraterrestre della saga.

      Elimina
    3. Ciao Eileen e Stregatto, sono d'accordo con voi, devo dire che anch'io avevo pensato a una polemica orchestrata ad arte per ottenere della pubblicità gratuita. Semplicemente patetico. Nessuno riuscirà mai a convincermi che la Rowling avesse pensato fin dall'inizio alla possibilità che Hermione fosse nera, e sinceramente mi dà molto fastidio che in questo particolare momento storico le accuse di razzismo siano sempre dietro l'angolo, anche quando senza fondamento. Il discorso sarebbe ampio e non è certo questa la sede per affrontare un tale argomento, ma, tanto per rimanere in tema, a me avrebbe infastidito anche se per interpretare Kingsley Shacklebolt nei film avessero scelto un attore bianco, e in quel caso, se avessi protestato, sicuramente nessuno mi avrebbe accusato di razzismo. Certo, adesso trattandosi di Hermione, una dei protagonisti, la questione mi tocca molto di più. Colore della pelle a parte, come avete fatto già notare, la cosa peggiore è proprio la strumentalizzazione a scopo pubblicitario.
      Purtroppo mi piace sempre meno come si stanno mettendo le cose ultimamente: la chiusura del vecchio Pottermore, gli e-book, e adesso questo. Che delusione.

      Elimina
    4. Miao Ombraunicorno,

      e inoltre Kingsley e diventato anche Ministro della Magia, con onore e merito.
      Quindi, certe polemiche sul razzismo sono senza capo nè coda pulciosa.
      Finchè la Rowling rispetta quello che ha scritto, a me va benissimo, anche con una certa flessibilità.
      Se invece mi viene a dire che Ron ama i ragni e Severus è innamorato di Tonks, allora faremo a gara per chi chiama per primo il reparto neurodeliri.
      Stregatto pronto soccorso magico.

      Elimina
    5. Pietra stregatto e Eileen inanzi tutto mi scuso se sono sembrato razzista non era mia intenzione e sicuramente non lo sono. ma come sopra spiegato da OmbraUnicorno al punto 20 sono sinceramente sconcertato per il semplice fatto che io come tutti sono abituato a vedere hermaione con la carnagione chiara. riguardo alla polemica che è stata alzata secondo voi per un fatto pubblicitario dubito sia cosi ma per il semplice fatto che non hanno bisogno di ulteriore pubblicità visto la rilevanza mondiale che ha ottenuto il libro ( in caso mi sbagliassi sono pronto fare ammenda ma in caso sarei estremamente deluso per il semplice fatto che riterrei che anche lei e caduta vittima della speculazione).

      Elimina
    6. Miao SunDrago,

      non c'è bisogno di scusarsi, noi ti conosciamo. Detto miagolato fra noi, in televisione c'è stata più rilevanza mondiale per Star Wars n. 7, che per questo spettacolo teatrale.
      Spero che tu abbia ragione, ma riempire una sala di teatro di Londra, per quanto grande, non è così difficile come riempire migliaia di sale cinematografiche in tutto il mondo.
      Tuo Stregatto che fa la divinazione della ciotola dei croccantini e vede i libri della trilogia di Scamander (A questi si che servirebbe tanta pubblicità!).

      Elimina
    7. Assolutamente SunDrago, siamo qui per confrontarci! ;-)
      Forse sono io troppo pronta a vedere tutto torbido ultimamente, però è innegabile che sono cambiate molte cose nella presentazione del mondo magico della Rowling nell'ultimo periodo, e non le trovo tutte soddisfacenti.
      Non è tanto come abbiamo visto Hermione finora, quanto il suo aspetto nell'immaginario di ciascuno di noi. Siamo abituati a identificarla con Emma Watson di primo impatto, ma a me basta riaprire uno dei libri per immaginare una ragazzina decisamente diversa dall'attrice dei film.
      Sono sincera: non mi è mai passato per la mente che potesse essere di colore!
      Questo comunque non esclude che l'attrice che interpreterà Hermione adulta possa essere azzeccata quanto a recitazione, questo può essere valutato solo vedendola in scena.
      Altro discorso è come hanno gestito la questione, perché era facilmente prevedibile che ci sarebbero state perplessità da parte dei fan!
      Quel "non ho mai detto che Hermione è bianca" fa acqua da tutte le parti, insomma! :-P

      Elimina
    8. Ravenclaw Shadowhunter23 dicembre 2015 15:38

      Salve! Eccomi anche qui, a imbucarmi in questa discussione come fece Draco alla festa di Natale di Lumacorno! :D
      Allora, sono d'accordo un po' con tutti... questa scelta mi ha lasciato di sale, e non perché l'attrice è di colore, cioè, sì e no. Non sono arrabbiata perché Noma Dumezweni ha la pelle nera, ci mancherebbe! Come mi hanno insegnato la saga di Harry Potter prima e di Shadowhunters poi (tanto per fare due nomi), sono attratta e incuriosita da ciò che è diverso da me. Ma Hermione non ha la pelle scura! Sarebbe come, se c'è qualche fan di Shadowhunters in pagina, se prendessero Emma Watson per fare Maia Roberts...

      Sono nata nel 2000, e, per questo motivo, ho letto i libri quando era già uscita buona parte dei film (infatti, l'unico capitolo della saga di cui abbia prima letto il libro e poi visto il film è quello dei Doni della Morte). La Pietra Filosofale l'ho vista per la prima volta credo a tre anni, e, quindi, ancora adesso, quando penso a Hermione, vedo Emma Watson, c'è poco da fare. Questo non significa che per la parte di Harry, Ron e Hermione mi aspettassi i vecchi attori, ma... questo è veramente un po' troppo. Forse lo hanno fatto per gonfiare il tutto, per far aumentare la pubblicità (in tal caso, per quanto mi attiri l'idea di un ottavo capitolo, faccio "ciao-ciao" allo spettacolo, che già mi sta deludendo per varie ragioni, e me ne torno ai cari vecchi sette libri)... Mi sembra un po' come quando, in tv, c'è qualcuno che piange o che litiga per fare audience. Storia vecchia, aria fritta! Ma, onestamente, non ci credo neanche io che JKR abbia sempre immaginato Hermione con la pelle scura. Perché, in caso, lo avrebbe detto molto ma molto prima! Dopo la prima edizione della Pietra Filosofale? Prima, durante, dopo il casting di Emma? Ha avuto un sacco di tempo e un sacco di mezzi per farlo sapere, senza contare che tutti i Momenti di Pottermore raffigurano Hermione con la pelle chiara e lei non ha mai avuto nulla da ridire a riguardo. E poi... e poi, onestamente non so quanto sia convenuto ai produttori fare questa scelta. Perché, davvero, io non ci credo che un'autrice che per i film vuole SOLO ed ESCLUSIVAMENTE attori britannici, lasci passare degli attori completamente diversi dall'immaginario comune. È un paradosso, un ossimoro, un'emerita presa in giro! Non so, davvero, tutto questo mi lascia con uno sconcerto pazzesco, non sono loro gli attori, non sono loro Harry, Ron e Hermione. E non credo neanche che ai produttori non sia mai passato per l'anticamera del cervello che la reazione sarebbe stata questa. Da che mondo è mondo, per i casting di un personaggio di un libro, si accettano attori con certi canoni estetici. Per carità, non sto dicendo che gli attori devono essere la copia spiaccicata dei personaggi, esistono lenti a contatto e tinte per capelli, trucchi di scena... quello che sto dicendo è che non basta che siano bravi. Che ci piaccia o no, questo non è più il teatro dell'Antica Grecia. Altrimenti possono benissimo prendere i primi attori decenti che gli capitano sotto mano, e puff! Ecco qua il magnifico trio!

      Non mi sto a dilungare ancor di più, vorrei dire tante altre cose, ma rischierei di essere ancor più noiosa e ripetitiva di quanto già adesso, probabilmente, sono. Quello che dico è che non me lo aspettavo, e sono sempre più delusa, in tutta franchezza. Delusa e stupita; stupita per la scelta, delusa per la reazione dei produttori e di JKR, che fanno finta di essere sorpresi e dicono: "ah davvero? Non vi piacciono? E perché?"

      Non c'è nulla da fare, ultimamente mi sento molto, ma molto più appagata da quelle belle fanfiction, come la vostra, che trovo online, e che rispettano le emozioni che provavo leggendo i libri, l'atmosfera che si veniva a creare, piuttosto che dal materiale vero, "ufficiale", che, però, pare non rispettare più i principi morali su cui è stata basata un'intera storia. Se ne fanno tutti un baffo, JKR compresa. E questo è il risultato.

      Elimina
    9. Ciao Raven, grazie per averci lasciato anche la tua opinione!
      Che dire, è possibile che l'affermazione della Rowling sia stata travisata da noi fan. Forse intendeva dire che non è l'aspetto fisico a permetterci di identificarci coi personaggi, ma la loro storia e le loro scelte. È possibile? Ci siamo fatti troppi film mentali? Può essere!
      Siamo fan permalosi, almeno io mi sono resa conto di esserlo! :-P

      Elimina
    10. Ravenclaw Shadowhunter24 dicembre 2015 10:15

      Ciao Eileen, grazie a te per la tua gentilezza! <3 Hai ragione, anche io mi ritengo parecchio permalosa e sensibile riguardo alle scelte sulle mie saghe preferite, schizzinosa a dir poco sugli attori... Ma è colpa loro, non nostra! :D ;)

      Altra cosa che ho pensato: se ci saranno, allora, Rose e Hugo non dovranno essere mulatti? Altrimenti a coloro che si avvicinano per la prima volta al mondo di Harry Potter sembrerà quasi che siano figli di Ron ma non di Hermione, o che siano stati adottati... Un po' di coerenza dovrebbe esserci, adesso che hanno fatto questa scelta! Anche se, conoscendoli, dubito che si faranno questi scrupoli... Bah, espongo i miei dubbi, non sono sicura nemmeno io. Intanto, un abbraccio forte forte a te e a Pietra e grazie di sopportarmi!! :D ;) <3

      Elimina
    11. devo dire inanzi tutto che e un piacere parlare con voi e approfitto di questo momento per farvi i miei auguri di buon anno lo so che non e questa la chat ma ci tenevo a farlo.
      riguardo invece i punti 20.7/20.8 eileen ci siamo capiti perfettamente questa cosa non regge come specificato da te fa acqua e il fatto mi puzza
      per quanto riguarda quello scritto da ravenclaw forse tu meglio di me sei riuscita ad esprimere il concetto non e per essere cattivi e solo che quando ci penso mi scende un velo di delusione e anche un po di rabbia perché mi sento un po preso in giro

      Elimina
    12. Miagolosi Auguri a tutti da Pietra Stregatto e Eileen!

      Elimina
  21. Wow! Spero di andarlo a vedere quando arriva in Italia...

    RispondiElimina

AVVISO: Benvenuti! Potete commentare pur non essendo registrati, ma sapete che è possibile inserire un nickname? Nella tendina "Commenta come" c'è l'opzione "Nome/URL". Inserite soltanto un nome e cliccate su continua, potrete così identificare facilmente i vostri commenti! Buona permanenza nel blog!

Harry Potter - Sorting Hat 3