Iniziative in corso

Traduzione del test per scoprire il Patronus Traduzione dello Smistamento a Ilvermorny Guarda da vicino del vecchio Pottermore Scritti da J.K. Rowling Immagini di Pottermore Certificato di Pottermore Traduzione domande Smistamento a Hogwarts Traduzione domande Bacchetta Download vari

martedì 17 giugno 2014

Esiste il pareggio nel Quidditch?

Lo so, la domanda è piuttosto assurda e anche cervellotica se vogliamo, ma in questo periodo di intensa attività sportiva sia nel mondo magico che in quello babbano, non potevamo non porci un interrogativo ad hoc!
Quindi ecco cos'hanno sfornato le nostre menti contorte. Dico "nostre" perché il primo a porsi il problema è stato Pietra Stregatto, che in un momento di curiosità felina ha lanciato il sassolino miagolante. E ovviamente ha scatenato la mia curiosità in merito!

Perciò sono tornata, una volta di più, a rileggere il famoso manuale "Il Quidditch attraverso i secoli" (mentre lo Stregatto pigrava in cuccia!), interessantissimo compendio sul più famoso sport dei maghi firmato Kennilworthy Whisp.
Ebbene, non c'è nessun accenno alla possibilità che una partita di Quidditch possa concludersi con un pareggio, oppure su che cosa fare nel caso si verifichi questa rara eventualità!*

Certo, è una casistica davvero molto remota, perché i Cercatori staranno sicuramente bene attenti a non prendere il Boccino d'oro qualora la loro squadra sia in svantaggio di esattamente 150 punti! Insomma, sarebbe come infilarsi di proposito la bacchetta in un occhio.
Tuttavia non possiamo escludere a priori che non accada, e allora la nostra fantasia si è messa all'opera.


E se il Boccino finisse per errore nella manica del Cercatore la cui squadra è in svantaggio? C'è chi lo ha quasi ingoiato e, recentemente, uno è finito nella manica di un Battitore; quindi di Boccini sventati ce ne sono!
Stadio della Coppa del Mondo di Quidditch 1994
Lo Stadio della Coppa del Mondo di Quidditch del 1994
E' la stessa Ginny Potter, nel suo articolo del 15 maggio scorso nella Gazzetta del Profeta, a informarci che incidenti come quello occorso al Battitore di Haiti, Jean-Baptiste Bloncourt, sono "rari ma non senza precedenti".
Oppure, se il Cercatore, concentrato nella lotta con la sua controparte avversaria, non sentisse che l'ultima rete segnata ha portato la sua squadra a 150 punti di svantaggio, e nella foga lo accalappiasse? La partita finirebbe 150 a 150, è sicuro!
Sono ipotesi risicate, me ne rendo conto, e nel campo delle probabilità la loro percentuale sarebbe davvero infinitesimale, tuttavia...secondo noi non sono impossibili.

Detto questo, quali sarebbero i provvedimenti che l'arbitro della partita potrebbe decidere di prendere? Ci siamo divertiti a individuare alcune possibili soluzioni, diteci secondo voi quale potrebbe essere la più sensata:
  1. Tempi supplementari: nonostante il Boccino d'oro sia stato catturato, si potrebbero giocare dei tempi supplementari, durante i quali i Cercatori se ne dovrebbero stare in panchina, e chi segna più punti (o, in seconda ipotesi, chi lo fa per primo: la cosidetta "sudden death"!) vince. Ma potrebbe finire ancora in parità, e si tornerebbe al punto iniziale;
  2. Tiri nei cerchi: la possibilità di assegnare punizioni alle squadre è prevista anche dal Regolamento ufficiale, in particolare al punto 3:
    L'arbitro può assegnare punizioni a una squadra. Il Cacciatore che batte la punizione volerà dall'area di centrocampo verso l'area di punteggio. Tutti i giocatori tranne il Portiere avversario devono tenersi indietro mentre la punizione viene battuta.
    (J.K. Rowling, Il Quidditch attraverso i secoli, Salani Editore, pag.28)
    Pertanto si potrebbe procedere allo stesso modo anche in caso di pareggio: una serie di tiri da fuori area di punteggio, finché una squadra riesce a prevalere sull'altra;
  3. Boccino d'oro: qualora con la cattura del Boccino si pervenga alla parità di punteggio, potrebbe vincere la squadra che è riuscita a prendere la sfuggente pallina. Sinceramente trovo questa opzione la meno accettabile, anche se il carattere premiale per la cattura non si può escludere!
Voi cosa proporreste a un arbitro di Quidditch che si trovasse nel malaugurato caso che abbiamo immaginato?

Aggiornamento del 20 giugno
L'esimio Stregatto, che la sua coda possa non sfoltirsi mai, mi ha fatto felinamente notare che non abbiamo annotato una quarta opzione in caso di parità, e ritengo giusto sottoporvela:

4. Partita da rigiocare: si potrebbe prendere in considerazione, con l'accordo di entrambe le squadre, l'idea di ripetere la partita. Forse non in una competizione internazionale come la Coppa del Mondo, ma durante un torneo minore, e magari in caso di partita giocata in condizioni meteorologiche particolarmente avverse, i giocatori potrebbero avere il desiderio di ripetere il match.

Voi concedereste loro il bis? ;-)

*Aggiornamento del 25 luglio 2014
Torno nuovamente ad aggiornare questo articolo perché abbiamo ricevuto una segnalazione importante, per la quale ringrazio l'utente LIKE!
Contrariamente a quanto da me asserito all'inizio di questo articolo, nel manuale "Il Quidditch attraverso i secoli" è presente un caso di partita terminata in pareggio!
La partita risale al 1986, e si giocava tra le note Montrose Magpies e una squadra africana, i Patonga Proudsticks. La parte straordinaria della faccenda è che le Montrose sono la squadra che ha ottenuto maggiori successi nella Lega Inglese e Irlandese, mentre i Patonga Proudsticks all'epoca erano la migliore squadra africana, in particolare dell'Uganda, e fino a quel momento nessun paese africano aveva mai brillato nella disciplina del Quidditch!
Al giorno d'oggi la cosa non solleva alcuno scalpore, ma in quegli anni si era trattato di un evento sorprendente!

Tornando al nostro problema, pare che non ci sia stato bisogno di rigori, tempi supplementari o altro, la partita si è chiusa in parità senza ulteriori strascichi. Non sappiamo nemmeno in quale occasione queste due squadre si siano incontrate, se per una amichevole internazionale o cosa.
Quindi direi che le nostre ipotesi su cosa fare in caso di pareggio rimangono valide, poiché magari in uno scontro ad eliminazione diretta sarebbe necessario stabilire quale squadra passa il turno!

Ringrazio ancora LIKE per avermi segnalato la mancanza, continuate a correggerci e a chiederci integrazioni alla guida, come vedete non si finisce mai di imparare!

23 commenti:

  1. Miao, personalmente miagolando, preferisco i tiri nei cerchi, sempre che Hermione non lanci un incantesimo confundus sul portiere, come ha fatto con McLaggen nel sesto libro!
    Inoltre sostituirei un boccino alato con un cuore alato per le partite sotto San Valentino, mentre per San Silvestro, uno zampone o un cotechino con ali rinforzate è quello che ci vuole!
    Dopo la partita tutti a pappa, e le lenticchie verranno pagate da chi perde! Ghghghghgh!!!
    Famelicamente Vostro, Pietra Stregatto

    RispondiElimina
  2. Sempre bravissimi Eileen e Pietra!!!! Complimenti ragazzi!!!! In merito alla questione di un eventuale pareggio e contrariamente all'opinione di Eileen, la soluzione di far vincere la squadra che ha preso il boccino, mi sembra semplice e perfetta... Prenderlo è pur sempre un'impresa!!!! Un bacione a tutti :) :) :) *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E tu sempre gentilissima Kendra!
      In effetti quel metodo sarebbe il più semplice, ma ho la sensazione che manchi di spettacolarità! Mi sono messa nei panni di un tifoso allo stadio, e ho pensato che magari una serie di "Tiri nei cerchi" possa essere più emozionante.
      Grazie per averci fatto sapere la tua opinione, a presto! ;-)

      Elimina
    2. Miao, un impresa come afferrare la coda dello Stregatto.............Puff! (Lui scompare e rimangono solo una bocca con tanti dentacci che ride, due occhioni gialli e una salsiccia penzolante dagli incisivi).

      Elimina
  3. BilanciaCastagno2990019 giugno 2014 15:35

    A quanto ne so io si possono usare tutti e tre i modi, più o meno, a seconda delle circostanze.
    In una partita con classifica, in cui contano molto i punti fatti, penso si segni il pareggio e si consideri il boccino in caso di classifica avulsa, in una partita a eliminazione diretta si possono usare i tiri negli anelli o il cosiddetto "Golden Goal", col cercatore travestito da cacciatore per finire prima. Dipende anche dalla competizione. In una partita amatoriale si può anche tornarsene a casa e chi s'è visto s'è visto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo Bilancia, bisogna anche vedere il contesto della partita! In effetti non l'ho specificato, pensavo solo alla corrente Coppa del Mondo.
      L'ipotesi è talmente remota...ci sono anche sport babbani che non considerano nemmeno il pareggio, in quanto rarità eccezionale. Ad esempio il rugby, lo sport del famoso Magonò Angus Buchanan!
      Grazie anche a te per il contributo!

      Elimina
    2. Miao, è mia miagolante opinione che sia difficile applicare qualunque ipotesi che riguardi "sports moderni", anche se le tue miagolose osservazioni sono interessanti e ricche di miagolissimo pregio.
      Il fatto è che credo si dovrebbe "storicizzare " il Quidditch, in quanto è uno sport molto antico, risalendo al 1100 D.C., e pensarlo con la prospettiva di un mago, ovvero di uno sport a cui è applicabile la magia.
      I maghi nel 1100 già giocavano a Quidditch e prima ancora praticavano delle sue varianti con nomi strani, compresa la caccia al boccino con l'avvento delle scope: uno sport impensabile per i babbani, come le sue regole consuetudinarie.
      In merito all'argomento, riguardo cioè l'unico caso di pareggio, la Rowling non ci dice niente! Sigh!
      Essendo la Rowling, la fonte più attendibile, siamo tutti in attesa di suoi lumi, in futuro, sul pareggio e sulle regole da applicare.
      Al momento, miagoliamo e zampettiamo nel buio, facendo solo feline ipotesi e osservazioni fatte nella prospettiva dello sportivo moderno, ma che purtroppo non danno certezze sullo stato dell'arte del Quidditch. Zampettamente Tuo, Pietra Stregatto.

      Elimina
  4. Non sono arrivata a una conclusione: ma allora si può o non si può pareggiare? Lo sapete? Grazie per gli articoli *w*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi crediamo che sia possibile, anche se molto difficile! La Rowling non ha mai contemplato l'ipotesi, ma chissà! Magari alla finale della Coppa del Mondo... :-P
      Non sappiamo nulla di certo comunque, sono solo nostre ipotesi!

      Elimina
  5. Complimenti per l'articolo, lo trovo molto interessante, poi per quanto riguarda l'opzione in caso di pareggio preferisco i tiri nei cerchi, penso che sia quella più spettacolare da vedere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anche a te CenereFenice per il tuo contributo! :-)

      Elimina
  6. Miao, l'unico caso possibile di pareggio, si ha quando una squadra sta vincendo per 150 a 0, e il cercatore dell'altra squadra prende il boccino.
    Perciò la partita finisce 150 a 150. A questo punto che si fa? Vince la squadra che cattura il boccino, nonostante, il pareggio? Si va ai rigori? Tempi supplementari?
    Oppure, addiritturra si rigioca la partita? La Rowling non lo ha mai detto. Miagolamente Tuo, Pietra Stregatto

    RispondiElimina
  7. Io credo che la cosa migliore sia fare un tempo supplementare.P.S. A me su Pottermore non vanno i momenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Grazie per averci dato la tua opinione, e quanto al tuo problema è piuttosto comune in questi giorni.
      Può essere che si risolva autonomamente nel giro di una settimana, comunque per sicurezza consulta la pagina Domande da maghi, potresti trovare qualche indicazione utile. :-)

      Elimina
  8. leggendo la ristampa del quidditch attraverso i secoli ho notato che nella pagina n.60 capitolo 8 dice"la squadra più rilevante, i PATAGOA PROUDSTICKS,pareggiarono contro le MONTROSE MAGPIIES NEL 1986"
    P.S questo sito mi è stato utilissimo grazie eileen e pietra stregatto!!!!
    quindi è esistito e esiste il pareggio nel quidditch

    RispondiElimina
    Risposte
    1. LIKE, grazie!!!
      Lo avevo riletto troppo velocemente a quanto pare, mi era sfuggito!
      Domani a mente lucida aggiungerò una annotazione nell'articolo (ovviamente citandoti!), finalmente una traccia! :-D
      Grazie a te per avermi avvisata della mancanza!

      Elimina
  9. di niente grazie a te !!!!!!!non c'è bisogno di scrivere il io nome!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eheh, già fatto! :-P Mi sembra giusto! Anzi se vuoi dirmi il tuo nome in Pottermore sarei felice di inviarti un piccolo dono a tua scelta, io sono LightScintille6007!

      Elimina
  10. mi chiamo piumarana30164
    ma se proprio devi un ingrediente tra : il muco di vermicolo grazie!!1

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che devo, regalino inviato! ;-)

      Elimina
  11. Mi piace il quiddich!!

    RispondiElimina

AVVISO: Benvenuti! Potete commentare pur non essendo registrati, ma sapete che è possibile inserire un nickname? Nella tendina "Commenta come" c'è l'opzione "Nome/URL". Inserite soltanto un nome e cliccate su continua, potrete così identificare facilmente i vostri commenti! Buona permanenza nel blog!

Harry Potter - Sorting Hat 3